COME LO SPIEGHI IL MARE?

Se non ci sei nato,
il mare non lo spieghi.

Quella necessità viscerale,
quasi primordiale,
di lasciare che i tuoi occhi
si perdano oltre l’orizzonte.

Di lasciare che i pensieri
si fermino.
E le mani
si bagnino.

Con il vento
che ti accarezza
la faccia
e ti smuove i capelli.

Mentre il sale
si cristallizza sul corpo.

Non lo spieghi, il mare.

Se non ci sei nato,
non lo puoi sapere.

Che il mare è capace
di renderti migliore.

Di renderti felice.

Che il mare è
il tuo posto sicuro.

È dove i polmoni
si riempiono d’aria.
Ed il cuore batte
seguendo il ritmo
delle onde.

Non lo spieghi, il mare.

Se non ci sei nato,
non lo puoi sapere.

Che il mare è casa.

7 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...