SOLO QUESTO

Ti voglio bene, sai?

Te l’ho già detto, ma te lo dico ancora.

Che si pensa sempre di avere tempo di dire qualcosa, di fare qualcosa.
E poi il tempo non ce lo abbiamo.
Chissà come, finisce, si esaurisce, e noi non abbiamo detto quello che volevamo.

Allora te lo dico ancora.
Che ti voglio bene.
Che sei importante.
Che sei stato, e ancora sei, le mani giuste al momento giusto.

E faccio di più di dirtelo.
Te lo scrivo.
Così quando non avrò più voglia di dirtelo,
perché mi mancherà il fiato,
o perché mi avrai fatta incazzare,
o perché la vita si sarà messa di mezzo,
tu possa ricordartelo.
E possa ricordarmelo anche io.

Che siamo stati in un posto
dove non esisteva il tempo.
E ci siamo scoperti, vissuti e tenuti
fino a che ce l’abbiamo fatta.
Volendoci bene di un bene che forse nemmeno capivamo.
Che era tutto ed era niente insieme.
Ma eravamo noi.
A modo nostro.

Ti voglio bene, sai?
E adesso serve solo questo.