SIPARIO

Non ti dirò più che mi manchi.
Né che ti voglio.

Non ti scriverò più di quanto
vorrei che fossi qui.

Di quanto vorrei le tue mani.
La tua bocca.
La tua lingua.

Di quanto spesso immagini
di essere sotto di te
avvolta dal calore del tuo corpo.

Di quanto mi piaccia fantasticare
pensando alla prossima volta
che salirò a cavalcioni su di te.

Non lo farò
e non perché abbia smesso di desiderarti.

Ti desidero invece.
Ogni giorno.
Oggi più di ieri.
Oggi meno di domani.

Ma non lo farò
perché ogni volta che quelle spunte diventano blu
e il tuo silenzio rumoreggia nelle mie orecchie
ho la sensazione che sia tu ad aver smesso
di desiderare me.

E ogni volta
ogni dannata volta
un pezzetto di me
si spegne.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...