PORTAMI LÌ

Portami lì
dove c’è il mare.

Dove l’orizzonte
si perde sul fondo
e appare tutto
ancora possibile.

Portami lì
dove il vento ti abbraccia le ossa
e il sole si affaccia timido,
come timida ero io
la prima volta che mi sono spogliata
nuda davanti a te.

Portami lì
che il tempo è bastardo,
si diverte a giocare
con la nostra memoria
e ci fa dimenticare chi siamo.

Ma tu portami lì
dove i piedi non toccano terra
e le mani affondano nella sabbia umida,
dove lo sguardo si rivolge in alto
e le orecchie riposano,
cullate da suoni di casa.

Portami lì.
Lì.

Dove noi siamo ancora noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...