CAPITOLO 1: LE FOTO PROFILO

Negli ultimi mesi, un po’ per noia, un po’ per spirito masochista, ho deciso di riaffacciarmi nel magico mondo delle app di dating. E ho scoperto che, poco importa si tratti di Facebook, Tinder, Lovoo, Once, OkCupid, c’è un minimo comun denominatore che le porta tutte sullo stesso piano: gli uomini non sono capaci di farsi una, e dico una, foto decente.

Modello 1: Il pixellato.
La foto è talmente di pessima qualità che per riuscire a capire che faccia abbia la persona che ti viene proposta sei costretta a giocare a “indovina chi?”.

Modello 2: Il puzzle.
Quando la fortuna ti accompagna e non ti ritrovi già in bella vista il suo pacco, puoi godere di fantastici dettagli del suo corpo: un sopracciglio, un tatuaggio, un occhio, un dito, un’unghia incarnita. Chi non ha mai sognato di uscire con un uomo puzzle!?

Modello 3: Il timido.
Non usa foto sue. In genere, predilige il proprio animale da compagnia. In mancanza di siffatto esemplare, usa paesaggi, citazioni di un certo livello, foto di attori. Spesso è accompagnato da un messaggio che recita più o meno “Non condivido le mie foto con tutte, se sei interessata te le mando”. Eccerto. Perché io su un’app di incontri metto il like sulla base di un paesaggio.
Al 99,9% sono sposati. Il restante 0,01% lavorerà per i servizi segreti.

Modello 4: Il photoshoppato.
È uno dei miei preferiti! Perché lui non usa filtri per abbellire il proprio aspetto. No. Lui usa glitter, cuori, frecce, rose tra cui appare, in tutta la sua magnificenza. Alle volte, si photoshoppa in luoghi improbabili, tipo mentre emerge dalle acque.

Modello 5: Il mammone.
Lui non rinuncia a usare come foto profilo quella con la mamma. Va bene l’affetto, va bene essere legato alla propria genitrice, ma se la prima cosa che vedo di te è una foto con tua madre io scappo, a gambe levate.

Modello 6: Quello che ci prova.
Lui ci prova, e ce la fa. A fare una foto di qualità accettabile, in cui si veda la sua faccia, senza fronzoli o ritocchi vari. Allora tu ricambi il like. E lui si rivela. “Scusa ma a me le app di dating non piacciono. Ci vediamo stasera?”.
In piena pandemia. Con i bar chiusi. E il coprifuoco alle 22.

Resterò single. A vita.
Sipario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...